Spiritualità

Terra! Terra!

Noi tutti siamo creature e siamo stati pensati e plasmati da Dio con cura e amore. Ciascuno di noi, come "corpo", è una "terra spiritualizzata": se ripensiamo, infatti, al racconto della Creazione vediamo Dio che plasma l'uomo a sua immagine e somiglianza con della terra, terra su cui poi soffia il suo Spirito. Ai giovanissimi vogliamo far riscoprire un Dio vicino, un Dio che ha deciso di calarsi profondamente nella nostra natura umana: Gesù, infatti, è sceso sulla terra, si è incarnato, si è reso come noi.

Sete d'Infinito

In questo incontro si vuole focalizzare l'attenzione sulla sete d'acqua e di riflesso sulle seti di ogni persona, sui desideri e sui bisogni profondi di ognuno, ovviamente a misura di giovanissimo. Quali sono le nostre seti più profonde? Che cosa veramente ci disseta? Che aridità ci sono in noi e chi o che cosa può dissetarci?

Come fuoco vivo

Il tema centrale dell'incontro è il "Fuoco Amore" che trova il suo apice nella Pasqua e nel dono dello Spirito Santo a Pentecoste. Si vuole focalizzare l'attenzione e la riflessione dei giovanissimi su ciò che arde dentro il cuore di ognuno, sugli affetti, sulle passioni, sui gesti d'amore che possono scaldare noi e chi ci sta vicino. Gesù è stato il primo ad insegnarci che una vita senza il fuoco dell'amore non è vera vita.

Vedere l'invisibile

Il vedere e l'essere visti sono un'esperienza molto vicina al mondo dei giovanissimi. I giovanissimi, infatti sono molto curiosi, sentono forte l'esigenza di capire le cose, di vedere, di avere le prove. Ma anche l'essere visti interessa molto i giovanissimi. La nostra è la società dell'immagine, delle sfilate, delle "vasche in centro per essere notati". In ambito spirituale, poi ci chiediamo spesso come fare per "vedere Dio".

Come brezza leggera

Far soffermare i giovanissimi sulla differenza che esiste tra il "sentire" e l'"ascoltare" e in particolare sull'importanza di ascoltare il silenzio. Ascoltare può anche diventare un'esperienza interiore perché andando oltre le parole si ascoltano anche le emozioni e i pensieri; l'ascolto di quanto risiede nella parte più intima di noi è il primo passo per mettersi in contatto con Dio.

Pagine